Dallo statuto

Art. 1

La F.I.S.M. - Federazione Italiana Scuole Materne - di Bologna,  è stata fondata in Bologna il 16/X/1974, come organismo associativo promozionale delle scuole materne non statali che orientano la propria attività alla educazione integrale della personalità del bambino, in una visione cristiana dell’uomo, del mondo e della vita.

La sede della Associazione è a Bologna.

L’associazione ha durata illimitata e può essere anticipatamente sciolta a norma del presente statuto

Art. 2

La Federazione, che non ha scopo di lucro, si propone fini di servizio, coordinamento e di promozione sociale degli associati e di terzi.

In particolare:

  • promuove iniziative volte a migliorare la qualità delle attività educative;
  • promuove in modo adeguato alle esigenze pedagogiche, l’educazione integrale della persona, in una visione cristiana della vita, in armonia con l’opera della famiglia e della comunità ecclesiale;
  • cura l’adeguamento della scuola dell’infanzia e dei servizi educativi ai requisiti previsti dalle leggi vigenti;
  • sostiene l’attività degli aderenti e di terzi predisponendo adeguati servizi;
  • promuove la costituzione di scuole dell’infanzia e di servizi educativi;
  • rappresenta gli Enti associati nei rapporti con le Autorità competenti, ne coordina le istanze e ne evidenzia il contributo alla qualificazione del sistema scolastico;
  • favorisce la qualificazione e la formazione permanente degli educatori e dei collaboratori;
  • promuove lo studio dei problemi pedagogici, sociali, assistenziali ed amministrativi in campo scolastico ed educativo e sensibilizza l’opinione pubblica sui temi dell’educazione, del pluralismo scolastico e della dottrina sociale cristiana.

La Federazione, riservata la propria autonomia statutaria, amministrativa e patrimoniale:

  • aderisce alla F.I.S.M. nazionale, avente sede a Roma, di cui accetta lo statuto, costituendone il “livello provinciale”;
  • può aderire alle istituzioni che, a qualsiasi livello, perseguono scopi identici o analoghi o che ne favoriscono la migliore realizzazione degli scopi;
  • può instaurare rapporti con altri Enti nell’ambito degli scopi istitutivi.
  • può iscriversi in albi, elenchi o registri tenuti da pubbliche amministrazioni.

Art. 3

Sono soci della FISM di Bologna le Scuole dell’infanzia non statali e le istituzioni educative ed assistenziali che, condividendo le finalità della Federazione, ne facciano formale richiesta. La domanda va inoltrata dal legale rappresentante dell’ente che vuole associarsi. Il Consiglio Direttivo delibera sulla richiesta di associazione alla FISM.  L’eventuale diniego va motivato e comunicato. Il rapporto associativo si scioglie per recesso, che dovrà essere comunicato in forma scritta e per decadenza quando l’associato abbia cessato la gestione di servizi educativi, quando sia incorso in gravi inadempienze degli obblighi associativi e quando nonostante i solleciti formali non provveda a corrispondere la quota associativa.

L’ordinamento interno è ispirato ai  principi della porta aperta della uguaglianza tra i soci, della libera elettività delle cariche, della disciplina uniforme del rapporto associativo con esclusione di ogni limitazione in funzione della temporaneità della partecipazione alla vita della federazione.

Art. 4

La Federazione rispetta e valorizza la volontà dei fondatori delle opere educative associate e l’autonomia statutaria, educativa, didattica, patrimoniale ed amministrativa degli associati i quali, pertanto, conservano integralmente la responsabilità della gestione e dell’amministrazione dei rispettivi servizi.