SCUOLA A DISTANZA. L'esperienza delle scuole federate

Provincia Est - 31 marzo 2020

Nicoletta Facchini - coordinatrice gestionale Scuola dell'infanzia P. Zarri

Tecnologia amica

La prima notifica Regionale di chiusura delle scuole contro la diffusione del Coronavirus, ha colto tutti, anche il personale della Scuola Zarri, con sorpresa e preoccupazione.
Il lavoro della segreteria non poteva cessare e la coordinatrice si è portata il computer e i documenti a casa, per poter continuare le attività amministrative e soprattutto per seguire gli aggiornamenti e le numerose comunicazioni sui Decreti da leggere ed inoltrare.
Da subito anche le insegnanti si sono sentite in dovere di fare qualcosa per mantenere il contatto con i loro bimbi e le famiglie. Non è stato facile reinventare il lavoro, ma dopo alcuni giorni di smarrimento, si sono organizzate e tramite Skype hanno effettuato un collegio, coordinandosi per decidere e proporre, attraverso video, semplici attività pratiche, letture, poesie che hanno inviato via mail o con WhatsApp ai genitori.
Hanno ricevuto subito feedback positivi da parte delle famiglie; alcuni genitori hanno rilevato qualche difficoltà nel reperire i materiali necessari. Di conseguenza le insegnanti hanno trovato l’alternativa proponendo l’utilizzo di oggetti reperibili in qualsiasi casa. Contenti, i bambini si sono fatti riprendere con lo smartphone dai genitori inviando il video alle insegnanti per esprimere le loro emozioni e ringraziamenti e per mostrare quello che avevano realizzato.
Le insegnanti si sono molto commosse. Insomma, la tecnologia si è dimostrata, in questo caso, più che mai amica e dopo le prime difficoltà, i modi per continuare ad interagire e mantenere il contatto con i bambini e le famiglie, sono diventati più naturali ed immediati.

Accedi qui alla pagina della scuola: FONDAZIONE PIETRO ZARRI