SCUOLA A DISTANZA. L'esperienza delle scuole federate

Provincia Sud Ovest - 3 aprile 2020

Collegio Docenti Scuola dell'infanzia A. Riguzzi

La scuola ai tempi dell'emergenza

Le emergenze ci costringono ad essere flessibili e a modificare tutti i nostri piani. In questi giorni abbiamo provato a pensare a cosa potessimo fare per stare vicine ai bambini e alle loro famiglie.
Continuare a fare il nostro lavoro, è stata la risposta che ci siamo date.
Da lunedì 9 marzo, ogni giorno, tutte le insegnanti inviano dei
video ai rappresentanti delle loro sezioni (sezione primavera compresa). Ogni rappresentante, a sua volta, invia quotidianamente i video a tutti i genitori della sezione,permettendo anche in questi tempi di lontananza forzata, di connettere i bambini alla loro scuola, trovando nuovi modi per essere vicini. In questo modo, tutti i giorni, i bambini ricevono dalla loro insegnante una lettura, delle canzoni.
Anche il progetto di Arte, con la nostra collaboratrice esterna, è potuto continuare grazie a questi canali.
Leggere apre la mente in modi così differenti, che può diventare anche un collante sociale, soprattutto in questi momenti difficili e
delicati. Per noi inviare delle letture è un modo indiretto di vivere
lo stare insieme. Come racconta Matilde di Roal Dahl: “I libri le
aprivano mondi nuovi e le facevano conoscere persone straordinarie che vivevano una vita piena di avventura. [...] Girava il mondo restando seduta nella sua stanza.”
Dai resoconti dei genitori, i bambini sono entusiasti. Un genitore in
particolare ci ha mandato il video del figlio che guarda nella
televisione il video inviatogli dalla sua insegnante.
In questo video si vede il bambino partecipare, cantare insieme all'insegnante, muoversi con i gesti della canzone, sorridere, mandare saluti e baci.
Questo rimando, spontaneo e genuino, ci ha fatto molto piacere e ci ha stimolato a pensare di essere nella direzione giusta.
Giovedì sarà la festa del papà. Anche per questa occasione le nostre
insegnanti si sono preparate. Ognuna ha creato un video “tutorial”, in cui mostrano ai bambini come creare un pensiero per il loro papà. Nei video si chiede la complicità della mamma e,ovviamente, di mantenere il segreto con il papà.
La quarantena ci costringe ad attivare risorse ed energie alternative e ognuno è chiamato a fare la sua parte. Responsabilità, bellezza e sincerità ci salveranno da questo periodo buio, con la speranza di poterci riabbracciare prestissimo.