SCUOLA A DISTANZA. L'esperienza delle scuole federate

Bologna città - 8 aprile 2020

Polo per l’infanzia Corpus Domini – Bologna

Per mantenere vivo il dialogo affettivo

Vista la situazione di emergenza dovuta alla diffusione del coronavirus, le educatrici della sezione primavera e le insegnanti di scuola dell’infanzia hanno avviato una serie di attività a distanza per i bambini che sono a casa, nel corso del periodo di chiusura delle scuole, al fine di evitare l’interruzione della relazione tra insegnanti e piccoli alunni e mantenere vivo il dialogo affettivo.
Grazie al filo diretto con le chat dei genitori e con la rappresentante di sezione, che si occupa di far arrivare i messaggi a tutti, si è instaurata una modalità di contatti attraverso la condivisione di materiali. Si tratta soprattutto di video che propongono letture di storie e filastrocche (anche di sensibilizzazione alle buone prassi raccomandate in questo periodo per proteggere la salute), e indicazioni pratiche per attività laboratoriali accompagnate da frasi affettuose di coccole e saluto, molto importanti specialmente i bambini della sezione primavera. Le attività sono da svolgere con la collaborazione/aiuto dei genitori in coerenza con i principi della continuità orizzontale, della valorizzazione del ruolo genitori e dell’alleanza educativa con la scuola per il benessere dei bambini. Ad alcuni video vengono aggiunte in coda foto dei bambini a scuola con le musiche a loro più gradite con l’intento di mantenere vivo il ricordo delle loro esperienze a scuola e dei loro compagni di sezione, oltre che delle educatrici, quindi rafforzare il senso di appartenenza e favorire la memoria e la costruzione della propria identità. Un modo per riconoscersi, riconoscere l’altro e per accorciare le distanze... per sentirsi più vicini.
Di seguito riportiamo alcune delle esperienze proposte.
Le educatrici della sezione primavera hanno proposto un video-tutorial di sensibilizzazione per l’igiene e la salute. Attraverso una filastrocca sul coronavirus con accompagnamento di immagini semplici si è cercato di attribuire un senso a questo periodo in cui i bimbi si vedono costretti a ridurre i loro contatti sociali, nonché per rinforzare le loro partecipazione e rispetto delle norme igieniche specialmente il lavaggio delle mani e l’uso di fazzoletti monouso.
Il tutorial è seguito dalla documentazione fotografica dei bambini al momento di routine del lavaggio delle mani a scuola, per rinforzare il loro senso di autostima, autoefficacia, senso del sé e memoria storica. Le immagini sono accompagnate da una musica a loro familiare e molto gradita.
Tutte le sezioni hanno inviato materiali in preparazione del periodo pasquale.
In continuità con la programmazione di sezione, che include esperienze sul risveglio e la rinascita della natura in primavera, le proposte condivise si pongono l’obiettivo di scoperta del significato religioso della Pasqua (la rinascita) attraverso i simboli che risultano più vicini ai bambini e la scoperta delle trasformazioni della natura: l’uovo; il pulcino; il chicco di grano.
Attraverso storie, canzoni e filastrocche abbiamo cercato di accompagnare il cammino verso la Pasqua. In una sezione l’insegnante ha proposto ai bambini di fare 7 scatoline che rappresentano la settimana santa: in ognuna andrà un disegno del bambino su una buona azione fatta in quella giornata.
Per la festa del papà, abbiamo inviato una poesia da memorizzare e un memory da realizzare a casa per il papà con tutte le indicazioni da seguire oppure chi lo desiderava poteva preparare le deliziose raviole di San Giuseppe (con ricetta e procedimento allegato!!!)
“Dall'orto a scuola all'orto in casa”: dato che in questo periodo avremmo dovuto iniziare il progetto di realizzazione di un piccolo orto, a confine del giardino della nostra scuola, abbiamo pensato di far vivere ai bambini questa bellissima esperienza con la semina fatta in casa. Invieremo alle famiglie una guida con pochi e semplici passaggi per spiegare come sperimentare la semina e poter realizzare un piccolissimo semenzaio domestico (una sorta di serra in miniatura in cui far germogliare i semi che poi, eventualmente per una continuità, verranno trapiantati nell'orto della scuola). In seguito chiederemo ai bambini di rappresentare graficamente l’esperienza vissuta: raffigurare la piantina nei vari stadi della sua crescita, rappresentare se stessi intenti a prendersi “cura” della piantina o semplicemente quello che desiderano disegnare a riguardo
Inoltre abbiamo pensato di far continuare a casa un’attività di meditazione - gioco iniziata a scuola. Si tratta di un percorso pomeridiano svolto dall'insegnante che utilizza come supporto il libro di Kira Willey intitolato “Respira insieme all'orso”. Questo libro propone tanti esercizi divertenti, che si possono praticare ovunque e in qualunque momento, per aiutare i bambini a sviluppare la consapevolezza, migliorare la concentrazione, stemperare l’ansia e lavorare con la fantasia. La mindfulness è semplice, iniziamo a fare un bel respiro insieme, e il resto verrà da sé!